Tempo di vacanze


una breve frase tratta dal mio libro “un salto verso l’ignoto” per ricordare le vacanze negli anni ’60:

“Comunque eri sempre presente nei nostri pensieri, là, piccola, sulle spiagge della Riviera. Allora le preoccupazioni dei genitori erano ben diverse da quelle di oggi: voi temete rapimenti, violenze, altre efferate cattiverie, noi temevamo che potessi venire investita attraversando il grande viale che portava ai bagni, che facessi indigestione di ciambelle e gelati o bevessi un po’ d’acqua notando, ma niente di più”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *