Oggi recensiamo “Il segreto di Blanca” (Laura Calderini – Ed. LuoghInteriori)


Ci piacerebbe raccontare questo libro partendo dalla trama, per dovere d’informazione al lettore e di inquadramento letterario di genere. Invece vogliamo prima di tutto trasmettere l’originalità della storia raccontata dall’autrice, che permette di leggere il romanzo da diverse angolazioni. Partendo dalle prime pagine si crede di essere nel bel mezzo di un romanzo riservato al pubblico femminile più classico, quello che ama insomma le storie a lieto fine e con un inizio che lo lascia sperare. Poi però di colpo la narrazione cambia ritmo e conduce il lettore in campi inattesi, che lo catturano e lo incuriosiscono. E prosegue fino ad arrestarsi nella prima parte, creando aspettative che si riveleranno errate. E sì perché l’autrice dà prova, nella seconda parte, di essere in grado di costruire una storia nella storia, incredibile ma logica, che si riallaccia perfettamente alla prima parte e soddisfa ciò che era rimasto in sospeso. Un giallo rosa, ci viene da dire. Buono lo stile, misurato e adattato all’andamento, un registro perfetto.

A questo punto vi diciamo che è Blanca la chiave del mistero e del segreto che custodisce, attorno alla quale ruotano Lorna, causa e soluzione dei suoi problemi, Francisca, una donna colombiana, e poi Paula, Ellin, Marco e Luca. Un’energia tiene uniti i personaggi di questo bel romanzo che consigliamo, prendendoci l’arbitrio di non raccontarvene la trama perché va soltanto letto.

Il suo romanzo verrà presentato proprio nell’isola di Ischia, dove è ambientato, mercoledì 23 maggio alle ore 10.00 presso il Torone a Forio.

Per chi volesse seguire Laura Calderini nel suo percorso letterario e conoscerla meglio, le abbiamo strappato una breve biografia che riportiamo qui:

Sono nata a Roma e risiedo a Orvieto dove lavoro da sempre come impiegata in uno studio legale, tanto per non buttare alle ortiche la Laurea in Giurisprudenza conquistata nel lontano 1986. Nel 2012 ho pubblicato “Il girasole e la farfalla” con Thyrus; primo tentativo di scrittura, di carattere autobiografico; nel 2017 il romanzo:  “Il segreto di Blanca” ed. Luoghinteriori http://Il segreto di Blanca finalista al Premio Letterario Città di Castello X edizione 2016, e Targa Speciale Premio Stresalibro 2017; nel gennaio 2018 ho pubblicato “Il pinguino con le ali” ed. Montag. Il manoscritto “Le disubbidienti del San Zaccaria” (il seguito de Il segreto di Blanca) ha vinto il Premio Gran Oscar d’Europa Artisti e Letterati 2017 di Viareggio (Cenacolo letterario presieduto dal Prof. Manrico Testi); primo classificato al Premio Europa in versi 2018 (Casa della poesia di Como) ed è in corso di pubblicazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *