La poesia di Natale regalataci da Sonia Scarpante


 

 

 

 

 

Natale 2017

Guarderemo quel cielo,

ancora una volta.

Chiedendo venia per

antichi dissapori assopiti.

Avanzeremo con danza leggera

per trovare un alito di conforto

a nostri pensieri ammuffiti

dalla coltre del tempo inevaso.

Un Natale sospeso

ci regalerà quel sorriso antico

dove potremo trovare pace

dal nostro irrequieto ardore.

Sarai tu la mia stella cadente,

fulgore di nuove appartenenze,

tu la mia rotta a cui aderire

per superare fatiche, restrizioni, caducità latenti.

Un conforto che sospinge.

Un alito di vento che ristagna

rendendoci sapienti a quel tocco di vita che anela al mistero.

Ineguagliabile tocco di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *