I primi fiocchi di Daniela Vasarri – un racconto da votare


“Sono un senza dimora, all’inizio è stata dura, la paura dell’altro, delle intemperie, della malvagità, poi capisci che niente può essere tanto pericoloso quanto non vivere in armonia con la natura. E così, quando Lui, il temibile inverno arriva e tu non vedi l’ora di tornare a casa, indossando un cappotto di buona fattura e nascondendo parte della tua identità dietro una sciarpa, io cerco il posto più riparato, qui, tra questi alberi spogli e queste sedute un po’ scrostate. Mi accartoccio come una foglia secca, rintano il capo come quello di un bucaneve e trascorro in silenzio le ore della gelida notte. E non immagini quanto sia bello accorgersi dei primi flebili fiocchi di neve che volteggiano alla luce del lampione, sembra che vogliano rispettare il mio sonno e cadere adagio, in sordina, mentre il mondo ovattato si copre di bianco e mi regala ogni volta la magia della mia libertà.”

Per votare questo breve racconto è sufficiente cliccare sul cuoricino nero che apparirà alla fine del racconto, una volta entrati in questo link http://iodonnawinter.iodonna.it/racconti/i-primi-fiocchi

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *