Dal diario di una volontaria


8 marzo

La mia missione è proseguita per molti giorni ancora in quel mondo femminile che mi appariva sempre più meraviglioso attraverso i volti che incontravo.

Donne forti pur nelle loro deboli situazioni, pronte a lottare anche dopo aver subito dolori e umiliazioni, donne che il male inguaribile avrebbe voluto piegarle o l’anoressia consumarle. Donne piene di fede, in Dio e nell’universo ma soprattutto donne traboccanti di desideri veri.

Perché, caro diario, le donne non sono leggerezza e superficialità, ma sono solide e concrete. E sono certa che non cambieranno mai.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *