28 settembre: nasceva Grazia Deledda nel 1871


Unica scrittrice italiana ad oggi ad avere conseguito il prestigioso premio Nobel nel 1926 Grazia Deledda, sarda, nota soprattutto per il suo romanzo “Canne al vento” fu una delle figure portavoci della cultura regionale, apprezzata molto da Giovanni Verga e da Francesco Bruno, amò molto lo stile di Tolstoj, fin da ragazza. Le canne al vento sono gli uomini, in balia del loro destino governato da forze superiori. Tuttavia, per Grazia Deledda, l’uomo può decidere di affidarsi al mistero di Dio e di rinunciare al male che  governa il mondo.

Con grande umiltà, la scrittrice ammise di avere poca dimestichezza nella lingua italiana perchè abituata a quella sarda, ma si impose di studiarla e migliorarla. Scrisse molti romanzi e opere teatrali, “Cenere” ad esempio divenne poi un film interpretato dalla famosissima Eleonora Duse.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *